"Trienala Ladina"

Il Museum Ladin Ciastel de Tor in Val Badia organizza la sesta edizione del concorso d’arte Trienala Ladina.
I vincitori del concorso avranno il diritto di esporre le loro opere in una mostra collettiva dal 20 settembre 2019 al 24 maggio 2020 nel Museum Ladin a San Martino in Badia. Il museo ha aperto anche il bando per partecipare al Concorso “Richard Agreiter” – acquisizione di una scultura.
Le candidature per partecipare ai due concorsi devono pervenire entro e non oltre il 15 marzo 2019, ore 12 al Museum Ladin Ciastel de Tor.
I bandi integrali di entrambi i concorsi, con tutti i dettagli relativi alla documentazione richiesta per la candidatura e al suo invio, sono visibili
sotto http://www.museumladin.it/it/default.asp


Markus Gasser

Dimensions

15/03/2019 - 14/04/2019

Inaugurazione: venerdì 15.03.2019 - ore 20:30
Introduzione: prof. Vinzenz Senoner
Orario della mostra 16.03. - 14.04.2019: 16:00-19:00
Lunedì chiuso



Scolpire la pietra non è solo un atto artigianale, ma più ancora filosofico. Nel lungo tempo in cui si lavora su un blocco di pietra trascorre una fase della vita in cui comincia la battaglia tra materiale e idea. Con il duro granito mi rendo conto della sua transitorietà, ma l‘attimo fa parte dell‘eternità.
Mi esprimo attraverso la scultura, ma è l‘uomo, e sempre l‘uomo, che mi interessa. È cambiato nel tempo il mio linguaggio, ma il tema è rimasto lo stesso. Per poter lavorare con legno, pietra e colori devo osservare l‘albero mentre cresce, nel momento della fioritura e anche quando muore; le rocce che si frantumano con il gelo, la scoperta della loro origine, sedimentaria piùttosto che vulcanica, tutto ciò è guardato e visto e confluisce, in un secondo momento, nella mia opera. Voglio rappresentare le due facce dell‘uomo, il bene e il male che convivono dentro di lui, e per farlo uso forme, superfici e colori così da raggiungere un senso d‘armonia partendo dagli opposti che si uniscono. Negli ultimi anni mi sono occupato della testa, teste che dialogano e hanno radici nella terra come fiori nel prato. Non mi accontento di rimanere in superficie, ma cerco di indagare la psichica dimensionale tra liberazione e tensione.